GANASCE A CHI NON PAGA LE BOLLETTE DELL’ACQUA, LA NUOVA MODA FIRMATA EQUITALIA

In una nota Codici informa che “Come previsto dall’Associazione Codici nel mese scorso, gli utenti del gestore Acea Ato 2 – corrispondente a Roma e provincia – hanno iniziato a segnalare i primi interventi da parte di Equitalia. Da dicembre l’ente esattore si è aggiudicato il servizio di riscossione delle fatture insolute. Alcuni consumatori hanno informato Codici di essersi trovati le ganasce alla macchina perché risultano morosi della società di gestione del servizio idrico”.
ganasce

Ivano Giacomelli – Segretario Nazionale Codici – e Luigi Gabriele – responsabile Affari Istituzionali dell’Associazione- commentano: “Ricordiamo a tutti coloro che ricevono cartelle esattoriali di Equitalia riferite alle bollette Acea Ato 2 di fare immediato ricorso nelle modalità che saprà indicare il nostro sportello”. (Fonte)

Le ganasce fiscali o anche il fermo amministrativo dei beni mobili registrati cessa di avere efficacia nell’ipotesi in cui il contribuente abbia nel frattempo versato le somme dovute. In tal caso, il provvedimento di fermo deve essere immediatamente revocato. Il fermo perde inoltre efficacia qualora il giudice tributario abbia nel frattempo annullato la cartella di pagamento (o dell’avviso esecutivo), a prescindere dalla formazione del giudicato. L’efficacia del fermo può essere sospesa a condizione che il contribuente dimostri la potenziale infondatezza della pretesa sottostante e che, per esempio, il veicolo sia strumentale per recarsi presso il luogo di lavoro (ossia il danno grave e irreparabile che deriverebbe dalla prosecuzione del fermo stesso). In ogni caso, l’adozione delle ganasce fiscali è preclusa se il contribuente ha ottenuto la rateazione delle somme iscritte a ruolo. Inoltre, il pagamento della prima rata del piano di dilazione comporta la revoca del fermo di beni mobili registrati in precedenza adottato. In caso di cancellazione o revoca, il debitore non è tenuto al pagamento di spese per la cancellazione del fermo amministrativo né all’agente della riscossione né al pubblico registro automobilistico gestito dall’Aci (Automobile club d’Italia) o ai gestori degli altri pubblici registri.
Tratto da TzeTze
Fonte: morasta.it

0 commenti:

Posta un commento

Per approfondimenti...