154 ANNI FA INIZIAVA LO STERMINIO DEL POPOLO DUOSICILIANO

11 Maggio 1860 – Mille avanzi di galera sbarcarono a Marsala. Non erano mille, erano 702. Violenti malfamati, protetti dagli Inglesi, con a capo un Criminale massone di nome Giuseppe Garibaldi, ladro di cavalli, a cui avevano mozzato le orecchie in Argentina perché beccato in flagranza di reato.
regno due sicilie 1
Un’orda barbarica scese dal Piemonte !
“Parlavano una strana lingua e bestemmiavano in continuazione…
donne stuprate, uomini e bambini uccisi e trucidati. Interi paesi bruciati e rasi al suolo. Ogni ricchezza venne saccheggiata…”
I crimini commessi dai lombardo-piemontesi contro il popolo meridionale sono INENARRABILI.
Furono talmente EFFERATI che ancora oggi vengono taciuti.
Altro che fratelli d’Italia! Non siamo nemmeno parenti.
Quante menzogne, quanti massacri, quanto sangue e quante lacrime abbiamo versato e stiamo versando per questa Italia bugiarda.
Tu che conosci la verità sei pregato di divulgarla, farla conoscere a tutti. Cerca le verità sepolte e riportale alla luce. Divulgale a chi ignora. Il Regno delle due Sicilie era il terzo Stato più ricco al mondo. L’Unità d’Italia ha distrutto l’Italianità ed il buon rapporto fra gli stessi Italiani. Prima dell’Unità da noi ci si cibava di Bellezza fra arte e cultura in quei palazzi, che erano i più belli d’Europa.
Francesco II di Borbone profetizzò che non ci sarebbero rimasti neanche gli occhi per piangere. Infatti è e sarà così con questa maledetta falsa Unità, da ora e per le generazioni a venire.
Il Regno delle due Sicilie ed il Veneto distrutti nel 1861, insieme alla Sardegna, La Dalmazia e l’Istria distrutte alla fine del secondo conflitto mondiale. L’italianissima Corsica data in pasto alla ferocia degli aguzzini francesi. Briga e Tenda e la Contea di Nizza cedute alla stessa Francia. Il tricolore massonico ebraico rothschildiano ha seminato solo morte e fatto versare tanto sangue innocente.
L’unità d’Italia è stato un crimine contro l’umanità.



Fenestrelle fu un campo di sterminio peggio di Auschwitz, dove morì la meglio gioventù del Sud.


Fonte: dal 1861 Fratelli di nessuno
Tratto da: morasta.it

0 commenti:

Posta un commento

Per approfondimenti...