5 Motivi per cui NON usare il forno a microonde!!



Oltre il 70% delle case italiane ha un forno a microonde! Questo la dice lunga sui nostri desideri di cucinare rispetto al preferire un pasto veloce e conveniente.
Guardando il quadro da una prospettiva più ampia, questo non è interamente colpa nostra…
Il mondo si è “evoluto” in una corsa veloce contro il tempo, dove è tutto fatto alla velocità della luce e le persone corrono avanti e indietro a dei ritmi assurdi. Il mercato alimentare sembra si sia adeguato molto bene a questi ritmi, dato che la stragrande maggioranza dei cibi si trova confezionata in plastica per il rapido consumo.
Ecco 5 validi motivi per cui vale la pena sbarazzarsi del forno a microonde:

1. Il microonde elimina le sostanze nutritive degli alimenti.

Il riscaldamento del cibo nel forno a microonde strappa via le sue sostanze nutritive originali. Le alte frequenze emesse da un forno a microonde costringono le molecole di acqua a girare rapidamente, creando attrito che riscalda il cibo in un breve lasso di tempo.

Questo cambia completamente la struttura molecolare del cibo stesso!
Il Dr. Joseph M. Mercola, un medico autorizzato, scrive che il dielettrico calore nel forno a microonde rimbalza e viene assorbito dall’alimento fino a che non si evolve in una sorta di “cibo morto”.
Il valore nutritivo diminuisce sempre di più, in base al tempo in cui il cibo viene esposto le radiazioni.

2. Il microonde distrugge il latte materno e la vitamina B-12. 

2-microonde

In uno studio pubblicato su un giornale di Agricoltura e Chimica degli Alimenti, i ricercatori hanno esaminato gli effetti del riscaldamento da microonde sulla vitamina B-12 in alimenti come la carne cruda, la carne di maiale e il latte. I risultati dello studio hanno dimostrato una perdita del 30-40% della vitamina quando gli alimenti sono stati sotto l’esposizione delle microonde ed hanno riscontrato che la vitamina B-12 era diventata praticamente inattiva.
I ricercatori hanno testato 22 campioni di latte umano fresco congelato (per verificare gli effetti sull’attività del lisozima e degli anticorpi). Hanno riscaldando i campioni per 30 secondi sia su una frequenza bassa, che ad un’alta potenza. E’ stato riscontrato che il latte materno scaldato a microonde ad alte temperature produce una crescita maggiore, all’incirca 18 volte superiore rispetto al latte materno non riscaldato al microonde.
Anche il forno a microonde a basse temperature ha drasticamente diminuito l’attività del lisozima e prodotto la crescita di batteri nocivi per i bambini.




3. Il microonde crea sostanze cancerogene negli alimenti.

Se si decide di utilizzare il forno a microonde, non avvolgere mai niente nella plastica! È possibile creare agenti cancerogeni negli alimenti.
Il governo russo ha emesso un avvertimento sull’utilizzo dei forni a microonde mettendo in guardia le persone sui rischi di salute per il corpo umano e l’ambiente.
Negli alimenti che sono congelati e quindi destinati ad essere riscaldati nel forno a microonde, sono stati trovate delle sostanze chimiche tossiche come BPA, polietilene terpthalate, benzene, toluene e xilene. Anche nei contenitori di plastica, utilizzati per riscaldare questi pasti nel microonde, sono state riscontrate sostanze cancerogene insieme ad altre tossine dannose. Queste particelle vengono assorbite dai cibi, che poi ingeriamo all’interno del nostro corpo.

4. Il microonde può cambiare la consistenza del tuo sangue.

In uno studio clinico svizzero, i ricercatori hanno trovato che il sangue cambia in molte persone che consumavano latte e verdure, riscaldate o cotte, nel forno a microonde.
Nei partecipanti al loro studio hanno riscontrato che i loro globuli rossi sono diminuiti, mentre i globuli bianchi sono aumentati, insieme ai loro livelli di colesterolo. Le radiazioni non ionizzanti del forno a microonde possono influenzare i cambiamenti nel tuo sangue.

5. Il microonde può cambiare la tua frequenza cardiaca.

Uno studio condotto dalla Dott.ssa Magda Havas della Trent University ha constatato che i livelli di radiazioni emesse da un forno a microonde possono influenzare sia la frequenza cardiaca, che la variabilità della frequenza cardiaca. Il forno a microonde è in grado di produrre degli effetti sul tuo corpo istantaneamente, a causa della radiazione di 2,4 GHz, la frequenza della radiazione emessa dal forno a microonde.
Questi livelli sono all’interno della linee guida di sicurezza federali, ma ovviamente questo non significa nulla circa la sicurezza per il nostro organismo. Oggi giorno riceviamo dosi massicce di radiazioni. E’ stato segnalato che chi mangia spesso cibi cotti o semplicemente riscaldati al microonde ha sperimentato un cambiamento drammatico nella frequenza cardiaca, irregolarità del battito cardiaco e dolori al torace.
Attraverso tutti questi studi, ma anche solo con la semplice consapevolezza che ci stiamo esponendo ad un alto livello di radiazioni all’interno delle nostre case, sarebbe una buona idea valutare di buttare i nostri forni a microonde, o quanto meno utilizzarli il meno possibile.
Moltissimo cibo è stato progettato per essere solo cotto nel forno a microonde e questa è una cosa molto grave e pericolosa. Siamo costantemente bombardati da scelte alimentari malsane a causa del risparmio, sia economico, che di tempo.
Alla fine, credo che valga davvero la pena prendersi del tempo per cucinare dei pasti completi, ma soprattutto salutari. E’ vero, potremmo aver bisogno di più tempo, ma con l’organizzazione e l’amore per se stessi, anche questo sarà possibile e di sicuro il tuo corpo ti ringrazierà!


1 commento:

Per approfondimenti...