11 Settembre 2001:
4 domande a Federico Pier

"Se nient'altro ci riesce, un insuccesso spettacolare può sempre garantire l'immortalità."
John Kenneth Galbraith


Federico Pier è un Ricercatore indipendente, nonché Autore del Sito "Fractions Of Reality" e collaboratore di "Russia Insider".
Nico Forconi: "L'11 Settembre 2001, da chi hai appreso la notizia degli attentati? Dove ti trovavi quando hai saputo la notizia?"
Federico Pier: "Ero a casa e guardavo la televisione. La RAI mandò la diretta con le immagini."

Nico: "Qual'è il motivo che ti ha fatto dubitare della versione ufficiale a tal punto da iniziare una tua personale ricerca su quanto accaduto l'11 Settembre 2001?"
Federico: "Tra le infinite notizie lessi che due giorni prima dell'attentato alle Torri, la figura più importante della resistenza Afghana era stata uccisa. Si trattava di Ahmad Shah Massoud, figura di spicco dei delicati equilibri nel paese. Fu ucciso da un attacco suicida sotto forma d'intervista per un'emittente televisiva. A tutti gli effetti, un'operazione clandestina di qualche servizio segreto. Il 7 Ottobre, meno di un mese dopo l'attacco, iniziò l'operazione 'enduring freedom' in l'Afghanistan.
Il 'cui-prodest' era sufficiente per alimentare dubbi sull'11 Settembre stesso a quel punto. Oltretutto, nella storia dei conflitti americani, c'è sempre un pretesto per la guerra. Il colpo di grazia definitiva alla versione ufficiale arrivò quando iniziai ad informarmi su Osama Bin Laden ed 'Al-Quaeda'. Mi ricordo la narrazione ufficiale che poneva l'accento sulla colpevolezza dei presunti terroristi, ignorando totalmente i collegamenti Sauditi e i legami con la famiglia Bush."


Nico: "Come hai iniziato la tua personale ricerca? Da quale materiale sei partito?"
Federico: "La mia ricerca è partita da altri fattori e da altre direzioni, più che dall'evento dell'11 Settembre in se. Mi sono concentrato su questioni come le origini ambigue di 'Al-Quaeda' e sul personaggio di Osama Bin Laden. Riguardo all'evento in se, dell'11 Settembre ricordo di aver appreso con stupore tutta la vicenda del WTC7 (inclusi gli organi governativi che avevano uffici nel grattacielo e i documenti da loro custoditi - andati distrutti), compreso il pacchetto assicurativo stipulato da Larry Silverstein un mese prima degli attentati."

Nico: "Cos'è successo, realmente, quel giorno secondo te?"
Federico: "Personalmente ho poche certezze e pochi fatti che considero decisivi, quindi vado per punti schematici:
- Un aereo civile Boeing 757 non ha colpito il pentagono;
- La Torre Nord e la Torre Sud del WTC non sono crollate per causa dei danni occorsi nella parte superiore della struttura;
- Alcune persone sono morte nei sotterranei della North Tower e della South Tower, prima ancora che le Torri iniziassero a crollare;
- Il crollo, senza spiegazione, del WTC7... l'unico caso nella storia dell'edilizia mondiale;
- L'analisi di oltre 2.000 tra Ricercatori, Scienziati ed Ingegneri, con certificata esperienza nei settori interessati, che affermano che le cause del crollo delle due Torri e del WTC7, spiegate nella versione ufficiale fornita dal governo USA, sono incompatibili con le leggi della fisica;
- Tutte le incongruenze e spiegazioni fasulle riguardanti la vicenda dell'aereo 'United Airlines 93';
- I nastri sequestrati da agenzie governative e mai rilasciati che dovrebbero mostrare lo schianto dell'aereo sul Pentagono; nessuna spiegazione può razionalmente supportare l'occultamente di quel materiale, se non per fini ingannevoli;
- Le troppe coincidenze nella vicenda 'NORAD';
- La mera coincidenza che, ad ogni cambio di rotta di ognuno degli aerei sequestrati, vi fosse in corrispondenza, a terra, una pista di atterraggio sotto il controllo diretto o indiretto delle forze armate USA;
- La complicità di Israele e di tutti i legami diretti ed indiretti che sono emersi in 14 anni;
- La complicità dell'Arabia Saudita;
- 'Al-Quaeda', ovvero la 'Gladio B' della NATO; un'organizzazione creata per essere funzionale alle aspirazioni di egemonia globale degli stati uniti;
- I concetti di 'Inside Job' e 'False Flag', due caratteristiche insite nel DNA americano."
Segui Federico Pier su fractionsofreality.com

2 commenti:

  1. Dragon-order, a north face factory outlet total of nine hundred ninety-one order. You, you crazy yet. Sign me go back. Leopard brother face became pale, hoarse toward the crowd roared before the Dragon Order.

    Bang. An arctic Zhi Jin through a  hundred meters away from the twinkling of an eye the north face outlet and to the north face outlet directly ripped through the leopard brother's north face factory outlet head, leaving only a hole by Frost coagulated blood.

    Leopard brother instantly look lax, cold body fell to the ground. Withdraw the right to spend  cross back again north face outlet online picked up, there is no trace of these minions with the door feeling.

    RispondiElimina
  2. barbour quilted jacket sale Waiyan barbour quilted jacket sale burning fire machine out three long needle, then give back the elderly disinfected with alcohol. Then pinch the three long needle cheap hands, the hands of luck, then long for the old barbour quilted jacket sale man back in the points quasi barbour jackets sale fierce thorns. Wang Chaodong heard of acupuncture, it is an ancient barbour quilted jacket sale Chinese medical methods. But he did not think in front of the students actually will, but did not think acupuncture original can be so fast that even their eyes to see the flowers. sale of hand speed barbour quilted jacket sale is too fast, fast leaving barbour factory shop only two blur. I saw a long needle moving rapidly up and down in his aging barbour quilted jacket sale mother back, not even to a silver.

    RispondiElimina

Per approfondimenti...