11 Settembre 2001
(timeline)

"Se nient'altro ci riesce, un insuccesso spettacolare può sempre garantire l'immortalità."
John Kenneth Galbraith
12 Settembre 2001, Anatoli Kornukov, Comandante in Capo dell'Aviazione russa: "Generalmente è impossibile mettere a punto un atto terroristico con uno scenario che è stato visto ieri negli Stati Uniti.";

20 Settembre 2001, Beppe Grillo: "E allora, vengo a sapere una cosa, che la più grande azienda di assicurazione nel Mondo, di riassicurazione, la Munchener, è crollata in Borsa tre giorni prima degli attentati. E allora io mi chiedo che cosa vuol dire questa cosa. Vuol dire che abbiamo degli speculatori di Borsa terroristi, o dei terroristi speculatori di Borsa? Ma, come la giri, è come il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto [...].";

14 Novembre 2001, Jean-Charles Brisard e Guillaume Dasquié: "Ben Laden: La vérité interdite";

Dicembre 2001, Maurizio Blondet: "11 settembre colpo di stato in USA";

2002, Kyle Hence: "Prove di informed trading collegato all'11 settembre";

Maggio 2002, Thierry Meyssan: "L'incredibile Menzogna. Nessun aereo è caduto sul Pentagono";

Maggio 2003, Roberto Quaglia, "Tutto quello che avreste voluto sapere sull'11 Settembre (e su tutto il resto) e non avete mai osato chiedere";

2004, Webster Tarpley, "9/11 Synthetic Terror: Made in USA";

27 Agosto 2004, Michael Moore: "Fahrenheit 9/11";

2005, Dylan Avery: "Loose Change";

2005, James W. Walter, Junior: "Confronting the Evidence";

2005, Massimo Mazzucco: "11 Settembre - Inganno Globale";

2006, Simon Shack: "September Clues";

2007, Giulietto Chiesa: "Zero: Inchiesta sull'11 Settembre".

0 commenti:

Posta un commento

Per approfondimenti...