Aadvertising Space - Novus Ordo Seclorum

"Sei qui perché intuisci qualcosa che non riesci a spiegarti, senti solo che c'è. E' tutta la vita che hai la sensazione che ci sia qualcosa che non quadra, nel Mondo; non sai bene di che si tratta, ma l'avverti, è un chiodo fisso nel cervello, da diventarci matto.".


Non è un segreto che il blog "La 'Teoria del Complotto'" sia nato dopo la lettura, nell'estate del 2010, di "Tutto quello che avresti voluto sapere sull'11 Settembre (e su tutto il resto) e non hai mai osato chiedere", articolo realizzato da Roberto Quaglia e pubblicato originariamente nel Maggio del 2003 per la rivista online di fantascienza "Delos".
L'Autore, nello stesso articolo, afferma che "la Realtà in sé non esiste. Della Realtà esistono, però, narrazioni.".

Nella mia personale e continua ricerca, tra libri, siti e film di quella che viene comunemente definita "controinformazione", mi sono imbattuto in molte Realtà (o Verità) che sono emerse solamente in un secondo momento, è stato così nel caso del "Tonkino", del "Reichstag" o di "Gleiwitz", situazioni in cui gli eventi hanno preso un diverso corso da quello sperato dagli ideatori. Se le cose fossero andate come previsto, però, se gli Stati Uniti avessero trionfato nella guerra in Vietnam o la Germania avesse vinto la Seconda Guerra Mondiale, quali storie avremmo ascoltato, letto o raccontato?

George Orwell, in "1984", sosteneva che "chi controlla il passato controlla il futuro"; se, però, gli "architetti" non si fossero solamente limitati a riscrivere la Storia in favore dei potenti di oggi, cosa questa che tutti i vincitori fanno da sempre, ma l'avessero fatto in funzione di concetti fondamentali sui quali deve trovare la propria logica il progetto finale da loro ideato?
"Hai mai fatto un sogno tanto realistico da sembrarti vero? E se da un sogno così non ti dovessi più svegliare, come potresti distinguere il mondo dei sogni da quello della Realtà?".

E se il "Novus Ordo Seclorum" non fosse una Realtà? Se fosse la Realtà?

5 commenti:

Per approfondimenti...