Chi non muore, si rilegge!!

Finalmente una delle mie domande esistenziali ha trovato risposta... ci sono voluti 3 mesi ma ne è valsa la pena... veramente ben approfondito...
"L'Opposizione controllata di Giulietto Chiesa"

Secondo le nostre analisi Giulietto Chiesa assomiglia molto a David Icke. Icke, guru "contro" il NWO, pur denunciando apparentemente alcuni aspetti della New Age (cioè la religione mondiale imposta dall'elite) in diversi suoi libri, propone però, a tutti quanti noi, la stessa New Age Luciferina come "soluzione" per combattere il Nuovo Ordine Mondiale, nel mentre ci sciorina le tesi di Alice Bailey come se fossero le sue, senza nemmeno citarla, ingannando così gli ingenui "complottisti". Allo stesso modo il nostro Giulietto Chiesa, pur denunciano il neo-malthusianesimo di alcuni membri dell'élite imperialista (a dire il vero solo in qualche frase stringata), egli stesso poi propone la stessa cosa come "soluzione", non chiamandolo mai con il suo nome, al fine, a quanto pare, di ingannare gli stessi poveri complottisti che lo seguono adoranti e vedono in lui un uomo coraggioso e un guru.

Estraiamo un passo del libro "Zero" [in realtà il libro in questione è "ZERO2 - Le pistole fumanti che dimostrano che la versione ufficiale sull'11/9 è un falso"] (pag. 275) di Giulietto Chiesa ripreso da un blog [l'Autore si è dimenticato di aggiungere "in stato confusionale"] dove veniamo citati per aver criticato il "povero" Giulietto:
"con l'entrata in guerra degli Stati Uniti, il 6 aprile del 1917, il predominio del governo invisibile si consolidò [...]. Da allora, il governo invisibile ha in genere reso pubblico il proprio punto di vista per mezzo di un portavoce [...]. I presidenti di norma hanno agito come burattini nelle mani di questo gruppo di potere [...]. Al momento l'oligarchia finanziaria appare spaccata tra una fazione di neocon estremisti, che gravita attorno a George Shultz e Rupert Murdoch, e una frangia più moderata di imperialisti maltusiani, raggruppati attorno a James Baker III e al principe Carlo. La lezione cruciale, comunque, è che qualsiasi presidente degli Stati Uniti deve essere considerato come un burattino [...]"
A parte il fatto che la descrizione dell'elite mondialista è proprio degna di uno sprovveduto (un finto sprovveduto), quello che bisogna sottolineare è questo: se qui si denunciano alcuni nomi secondari di imperialisti maltusiani, non spiegando nemmeno nel dettaglio tale ideologia Malthusiana e glissando sui principali propugnatori, non vuol dire certo che Giulietto non sia vicino, in quanto a ideologia, a questi personaggi. Come abbiamo già detto, è la stessa tecnica di David Icke, il quale sembra denunciare alcuni aspetti della new age e del new world order, così come denuncia molti leader mondiali artefici del NWO, per poi proporre la stessa cosa sotto le mentite spoglie di una soluzione dal basso. Il Giulietto che denuncia certi esponenti malthusiani ci vuole ingannare dicendoci che la sua via sia qualcosa di altro.

Partiamo da un presupposto, che è quello dell'ideologia che si è affermata nel dopoguerra...

... continua su nwo-truthresearch... "blog anonimo" che "traduce dall’inglese ogni articolo che riporti il tag “gesuiti” a prescindere da chi l’abbia scritto, da cosa ci sia scritto e da perché ci sia scritto" (Daniele di Luciano digit) ma che, a volte, realizza gran bei post...

1 commento:

Per approfondimenti...