La Mamma del Gatekeeper è sempre incinta

Qualche tempo fa, l'Autore de "Il Prigioniero | sito di informazione alternativa" (che, per cause di forza maggiore è stato momentaneamente cancellato), mi ha fatto notare il post "I Gesuiti controllano il mondo?", realizzato da uno degli Autori di "www.losai.eu".

Se si tralasciano le ultime righe, in cui l'Autore ribalta tutto il senso del post come si fa nelle scene finali dei thriller (la frase "da allora possiamo ufficialmente ritenere i gesuiti collaboratori della 'Grande Opera'", non si sposa bene con "l'unica condizione necessaria e sufficiente è che i gesuiti vengano presentati come il male assoluto di tutti i tempi."), particolare attenzione meritano le parole dedicate ad "un blog anonimo" che "traduce dall’inglese ogni articolo che riporti il tag “gesuiti” a prescindere da chi l’abbia scritto, da cosa ci sia scritto e da perché ci sia scritto", un blog che, potessi morire adesso, non so quale sia (noo) ma che sono sicuro che, essendo gestito da un "Teorico del Complotto" e non da un "gatekeeper" (questo secondo i canoni da lui stesso descritti), se si fosse sbagliato, lo ammetterebbe all'istante perché "in buona fede anche se sbaglia".

Se, invece, a sbagliare, fosse stato Daniele di Luciano, qualche pensierino nei suoi confronti lo farei; secondo il "blog anonimo" che "traduce dall’inglese ogni articolo che riporti il tag “gesuiti” a prescindere da chi l’abbia scritto, da cosa ci sia scritto e da perché ci sia scritto", infatti, "le prove per l'identificazione di un Gatekeeper non le ricaviamo dal fatto che la pensa diversamente da noi (sii...), ma dai suoi legami con l'élite, dal suo essere sbattuto in TV in prima serata, dal suo essere pompato su tutti i canali (quelli internettiani di sicuro...), dai fatti nudi e crudi che collegano le sue "verità" con i personaggi che frequenta e dall'ideologia d'élite che propaganda (ri sii...), occultamente e consapevolmente (ri ri sii...).".

Indipendentemente da chi ha ragione e chi no, "io so solo che, se una cosa è segreta ed è per un'élite, non può essere buona.", per dirla con parole di Rob Cohen.

Posso anche ritenere Giulietto Chiesa un gatekeeper, come afferma il "blog anonimo" che "traduce dall’inglese ogni articolo che riporti il tag “gesuiti” a prescindere da chi l’abbia scritto, da cosa ci sia scritto e da perché ci sia scritto", però, quando in "ZERO2 - Le pistole fumanti che dimostrano che la versione ufficiale sull'11/9 è un falso", leggo "con l'entrata in guerra degli Stati Uniti, il 6 aprile del 1917, il predominio del governo invisibile si consolidò [...]. Da allora, il governo invisibile ha in genere reso pubblico il proprio punto di vista per mezzo di un portavoce [...]. I presidenti di norma hanno agito come burattini nelle mani di questo gruppo di potere [...]. Al momento l'oligarchia finanziaria appare spaccata tra una fazione di neocon estremisti, che gravita attorno a George Shultz e Rupert Murdoch, e una frangia più moderata di imperialisti maltusiani, raggruppati attorno a James Baker III e al principe Carlo. La lezione cruciale, comunque, è che qualsiasi presidente degli Stati Uniti deve essere considerato come un burattino [...]" che devo pensare (oltre al fatto che, chi ha scritto il paragrafo in questione, ignora completamente l'utilizzo della punteggiatura e delle maiuscole)?

Quello che viene definito dal "blog anonimo" che "traduce dall’inglese ogni articolo che riporti il tag “gesuiti” a prescindere da chi l’abbia scritto, da cosa ci sia scritto e da perché ci sia scritto" un élitario neo-malthusiano, è l'unico, per quanto riguarda la mia personale bibliografia, a parlare dell'élitarietà neo-malthusiana che costituisce il Governo invisibile.
Al di là del fatto che, nella fattispecie, si parli di finanza e finanzieri e non di Gesuiti (giuro che non ho evidenziato il termine né per "Teorici del Complotto" "fissati" e "paranoici", né per l'Autore del "blog anonimo" che "traduce dall’inglese ogni articolo che riporti il tag “gesuiti” a prescindere da chi l’abbia scritto, da cosa ci sia scritto e da perché ci sia scritto"...), come si spiega questo comportamento?

E' la domanda che ho posto anche all'Autore del "blog anonimo" che "traduce dall’inglese ogni articolo che riporti il tag “gesuiti” a prescindere da chi l’abbia scritto, da cosa ci sia scritto e da perché ci sia scritto"... sto ancora aspettando una risposta.

Forse ha ragione "TNEPD" quando afferma che "se va bene, siamo tutti gatekeepers" o forse, parafrasando il membro della loggia massonica P2, con la tessera numero 1819 ("Wikipedia" dixit), "la mamma del gatekeeper è sempre incinta."

22 commenti:

  1. blog anonimo" che "traduce dall’inglese ogni articolo che riporti il tag “gesuiti” a prescindere da chi l’abbia scritto, da cosa ci sia scritto e da perché ci sia scritto"
    non esiste termine migliore per descrivere quel blog: di stupidate ne ha pubblicate uno sterminio, tra omissioni (di Ordini di Malta ne esiste più di uno, e molti sono protestanti e hanno come capi sovrani europei, ma è una verità che non si può dire...), fatti storici falsificati (la Guerra dei Trent'anni l'hanno vinta i protestanti perchè la Francia, potenza cattolica, si è alleata con loro; ma l'autore di 'The enemy unmasked' stranamente se l'è dimenticato)
    almeno non si vantasse di aver 'verificato l'attendibilità'
    il mio pensiero sulla faccenda gatekeeper: secondo me esistono, e David Icke ne è un esempio, ma da alcuni post che vedo http://freeondarevolution.blogspot.it/2012/10/byoblu-gatekeeper.html sta diventando un modo per incitare i 'teorici del complotto' a sospettare gli uni degli altri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gabriele, perché scrivi "non esiste termine migliore per descrivere quel blog: di stupidate ne ha pubblicate uno sterminio, tra omissioni [...], fatti storici falsificati [...] almeno non si vantasse di aver 'verificato l'attendibilità'"? Hai per caso capito a chi fa riferimento Daniele di Luciano quando parla di "un blog anonimo" che "traduce dall’inglese ogni articolo che riporti il tag “gesuiti” a prescindere da chi l’abbia scritto, da cosa ci sia scritto e da perché ci sia scritto"? Sei un dannato genio!!
      Ciaoo, Nyko
      P.s. però non vale, tu parli da interessato autore di "Teoria del Complotto Gesuitico: introduzione"...
      P.p.s. ma è apparso nella Mailing List "Teorici del Complotto"? Mi deve essere sfiggito di vista...
      ;P
      Ariciaoo, sempre Nyko

      Elimina
    2. è facile capire che blog era: http://nwo-truthresearch.blogspot.it/
      però l'articolo parlava anche di un 'sedicente ex-illuminato', che ha scritto un libro di cui tu hai fatto la recensione
      il commento che hai messo su quel post, se la mia interpretazione è esatta, è sbagliato: quelli che parlano del complotto gesuitico non sono mai stati censurati. Ti faccio un esempio: l'autore di 'il Complotto Gesuitico da Elisabetta I a Giorgio V' teneva conferenze vicino alla Torre di Londra, e il pubblico lo osannava. Anche gli ecclesiastici anglicani hanno usato per molto tempo i gesuiti come spauracchio.
      no, a causa di malfunzionamenti di Blogger quel post non è apparso nella mailing list, ma se ti interessa questa è la seconda parte http://lavocedelrompiscatole.blogspot.it/2012/10/teoria-complotto-gesuitico-2.html
      p.s.
      se non fossi interessato non avrei neanche aperto il blog

      ciao

      Elimina
    3. Ciao, quella di Messora del blog Byoblu è palese di dichiarazione, per lui le scie chimiche sono una stronzata e ci sono problemi più importanti da risolvere, più chiaro di così!
      Saluti

      Elimina
    4. gabriele, quello che scrivono gli altri sul "sedicente ex-illuminato", non mi tange... io ho solo fatto una recensione di un libro che mi è stato spedito gratuitamente da Chiara Apriero, che mi "dato la possibilità di accompagnare le mie giornate estive con interessanti ed olistiche letture low-cost", come cantava Cesare Cremonini: "niente di più.".
      Come ho scritto allìepoca: "Forse non comprenderemo mai se, quanto scritto in "Le CONFESSIONI di un ILLUMINATO", sia reale o se sia, almeno in parte, frutto di invenzioni o leggende metropolitane.
      Di sicuro non comprenderemo mai
      [neanche leggendo quel libro] chi si trova all'apice della "piramide", chi "tira i fili", i burattinai che costituiscono la reale élite al potere.
      Una cosa, però, è certa, come sosteneva Primo Levi, "se comprendere è impossibile, conoscere è necessario" e "Le CONFESSIONI di un ILLUMINATO" può essere un primo passo verso la conoscenza.

      A maggior ragione se fosse un gatekeeper perché vorrebbe dire che qualcosa di vero è stato scritto.
      P.s. "quelli che parlano del complotto gesuitico non sono mai stati censurati"... infatti, chi sostiene il contrario?
      P.p.s. aspetto che questo post appaia nella Mailing List (visto che i post di Corrado Penna arrivano, deve essere stata ripristinata)... da un pò di giorni...
      ;P

      Elimina
    5. ok, ammetto di aver sbagliato hai ragione tu: il tuo ragionamento è esatto
      però non riesco a immaginarmi degli 'ex illuminati': se Maurice Caillet, ex massone francese, è stato costretto a fuggire in Canada e a vivere nascosto (ed ha rivelato cose neanche tanto importanti, come le trame massoniche per legalizzare l'aborto), un membro di una società intermedia o inferiore appena manifesti la sua dissidenza secondo me verrebbe ucciso: che poi riesca anche a scrivere un libro su quello che sa...
      nwo-t è quello che sostiene che gli autori del complotto gesuitico sono censurati

      Elimina
    6. "nwo-t è quello che sostiene che gli autori del complotto gesuitico sono censurati"... è per questo che i tuoi post non sono apparsi nella mailing list...
      ;)

      Elimina
    7. krommino75, sono d'accordo con te... il fatto che qualcuno sputtani palesemente delle "teorie di complotto" utilizzando metodi da debunker, mi lascia assai perplito.
      E' come quando il buon M&M ed i suoi opinion leaders Tuttle, Sertes e (il ben più scarso) Decalagon, realizzano post sulla "No(those air)-plane" theory. E' un continuo di frasi realizzate ad hoc per screditare e dileggiare... ma se non sei d'accordo, basta che blocchi ogni post realizzato sull'argomento (come fa con i miei), non vedo perché devi realizzare post come "Jim Fetzer: un "no planer" con l'uso della ragione" (che presuppone che tutti gli altri siano privi di uso della ragione) o “No planes”, una teoria insostenibile.
      Lo stesso discorso vale per le altre "teorie del complotto"... non credi alle scie chimiche? Non realizzi post sull'argomento. Te lo rinfacciano? Dici che non ritieni l'argomento plausibile. Chiuso.

      Elimina
  2. in fondo ... come dico sempre in giro... SO RAGAZZI!
    ma quando fanno i popolari con gli zombies e si diventa numerosi...allora ci si può persino permettere di far cadere un po di lato la maschera.
    e può capitare di essere stati tenuti d'occhio sornionamente e nel tempo.
    e capisci che le cantonate con cantonà non erano poi tanto " a caso". sono solo appunto... ragazzini destrorsi con tanta voglia di protagonismo.
    sto ancora aspettando da loro (lui) una risposta alla domanda: cos'è l'anatocismo bancario.
    in fondo sono solo stati scanagliati dai massoni a fare incetta di babbei.
    ci perderei poco tempo.
    quanto alla questione gatekeeper io non mi meraviglierei più di tanto.
    nel senso che ne scopriremmo uno al giorno. non per questo ci si arrende ma va compreso personalmente il contenuto, (ANCHE DEL LORO STESSO MESSAGGIO) ed il trucco.
    i cari destrorsi di forza nuova tanto cari ad ezra ppound e ...marco saba sono serviti.
    max da fbk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anatocismo bancario=ennesima pratica illecita bancaria resa lecita perché bancaria... interesse sugli interessi... se non erro...
      Ciaoo, Nyko

      Elimina
  3. i cari destrorsi di forza nuova tanto cari ad ezra ppound e ...marco saba sono serviti.
    max da fbk"

    evviva le discriminazion in nome della ricerca della verità. Mi rivolgerò a rifunda per accedere alla conoscenza o a carmilla che nega il signoraggio. Un bel piacere alle banche no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no ma neppure da QUEI massoni. e se sono di destra hanno anche l'aggravante fascista.
      del resto è il tema caro al fascismo quello del capitalismo no?

      Elimina
  4. @max--ah già, potrei chiedere lumi a Diliberto che abbraccia Elia Valori riguardo a certe lobbies massoniche.
    http://hovistocosechevoiumani.wordpress.com/2009/12/27/comedonchisciotte-oliviero-diliberto-il-komunista-atlantico-di-servizio/

    Oops, però ho messo un link che riprende un articolo di carancii, sarà sicuramente un "fascista" e quindi sicuramente un "gatekeeper"

    In effetti hai ragione, della massoneria il Pd se ne indende...
    http://altracitta.org/2010/06/09/bizzeffe-di-massoni-nel-partito-democratico-a-firenze-e-in-toscana-tra-gli-amministratori-e-i-dirigenti/

    magari anche Stadera è un fascista-gatekeeper

    RispondiElimina
    Risposte
    1. falli fuori tutti barbaranotav.
      me ne fotto!
      io non difendo i massoni di sinistra. non lo faccia LUI a destra.
      è più chiaro adesso il concetto?

      Elimina
  5. Ancora con destra e sinistra, socialismo e nazional socialismo, fascismo e comunismo... poveri noi!!
    Ciaoo, Nyko

    RispondiElimina
  6. Gatekeeperchi?13 gennaio 2013 07:07

    http://nwo-truthresearch.blogspot.it/2013/01/lopposizione-controllata-di-giulietto.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gatekeeperchi?, gran bel post, ora la pubblicizzo.
      Ciaoo, Nyko

      Elimina
  7. ian numerosei: Mi viene in mente un altro coautore di un libro sul governo globale che sul suo blog scrisse... i gesuiti, non hanno niente a che vedere con gli illuminati... e per provare che Weishaupt non aveva niente a che fare con i gesuiti, aveva scritto che il 90 percento dei tedeschi dell'epoca andavano a studiare nelle scuole gesuite, che non è solo PALESEMENTE NON VERO, ma addirittura dato che Weishaupt aveva studiato in seminario risultava la divertente affermazione deduttiva che tutti gli studenti bavaresi dell'epoca erano tutti fuoriusciti come seminaristi dai gesuiti... un esericito bavarese di giovani sacerdoti gesuiti :D

    RispondiElimina
  8. p.s. aggiungo che qualcuno osannava il papa gesuita nel suddetto sito ma adesso sembra aver cambiato idea.... non credo lo facciano apposta e che li disegnano così, una volta lessi un loro articolo dove scagionavano tolkien da legami con la GD che c'erano... sia per lui che per Lewis.. poi uno pensa ah ma c'e' addirittura un blog dedicato al tolkien cattolico... un pò baciapile e all'amicizia con un gesuita... ti spieghi lo sperticamento di certi articoli e arrivi alla conclusione che probabilmente tutti ignoriamo che draghi, troll, elfi ed ent sono classici della iconografia cristiana LOL
    IAN Numerosei

    RispondiElimina

Per approfondimenti...