Toglietemi tutto, ma non il mio plane!!


Post realizzato per i "people against no-plane" che, ogni volta, insistono con lo stesso ritornello: "[...] comunque, visto che siamo in argomento, portami un testimone che, a sud della Torre Sud, con visuale sgombra, racconti di aver visto la sola esplosione della Torre senza l'aereo, o racconti di non aver visto quell'aereo" e che avrei tanto voluto pubblicare sul sito "www.luogocomune.net".

Ore 08.50. Una ragazza di nome Karen manda un sms:
"Cnn said they think it was a plane that hit the bldg."
"La Cnn pensa sia stato un aereo a colpire il palazzo."

Ore 08.51. Un altro sms, di una ragazza che si chiama Teresa, dice:
"The World Trade Center has just blown up, we seen the explosion outside our windows."
"Il World Trade Center è appena stato fatto saltare in aria, abbiamo visto l'esplosione fuori dalle nostre finestre."

Ancora:
"A small plane crashed into the World Trade Center in N.Y. just now."
"Un piccolo aereo si è appena schiantato nel World Trade Center a New York."

Ore 09.03:
"Huge explosion just rocked the World Trade Center, the second tower is now on fire."
"Un'enorme esplosione ha appena colpito il World Trede Center, la seconda torre è ora in fiamme."

Il quotidiano britannico "The Guardian", il 25 Novembre 2009, pubblica la rubrica "Wikileaks publishes 570,000 messages capturing chaos of 9/11", a cura di Ed Pilkington, in cui sono riportati molti altri sms pubblicati sul sito "911.wikileaks.org", tra cui quelli scambiati tra agenti dell'FBI che invitano i colleghi, in mancanza di informazioni, a guardare la "FOX" o la "CNN".

Ciaoo, Nyko

7 commenti:

  1. Bravo Nyko, predicare apertura mentale non è mai tempo perso (se confidiamo nella buona fede..).

    Puoi spiegare il significato dell'etichetta "Terza Verità"?
    Io lo associo a khalezov, in pratica un no-planer, è per questo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Anonimo
      Per terza verità intendo dire non la "verità" del "9/11 Commission Report" e neanche la "verità" della "Those Airplane"... mi sa che c'hanno cojonato (come si dice dalle mie parti) un pò tutti... anche le TV!!
      Non intendevo riferirmi esplicitamente né a "Dimitri Khalezov, né al meno conosciuto, ma altrettanto interessante e meritevole di lettura "11 settembre 2001, una riflessione".
      Io, personalmente, non mi ritengo in grado di fornire spiegazioni ma, purtroppo, sono invaso dalle domande... "11 Settembre 2001 - 'No(those air)-plane'" è una raccolta delle principali.
      Ciaoo (chiunque tu sia), Nyko

      Elimina
  2. Sono l’Anonimo di prima (non ho capito come inserire il nome..)
    L’articolo del blog NWO e quello di khalezov in effetti sono compatibili, se trascuriamo il discorso dei missili (posto tra l’altro come esempio).

    L’amara conclusione a cui sono giunto da tempo è che il truth movement è stato guidato su un binario morto sin dall’inizio. Hanno agito come gatekeepers.
    Adesso è passato forse troppo tempo per utilizzare gli avvenimenti dell’11/9 quale leva per portare pubblicamente alla luce la verità.
    Questo può ancora essere fatto solo a livello personale, le varie scuole di pensiero del truth movement si sono cristallizzate in posizioni dogmatiche, hanno perso quella fluidità che consente di abbandonare un’opzione quando ti accorgi che non regge. Per esempio l’esclusione dall’analisi delle tesi no plane su LC.

    Personamente, oggi, ritengo:
    - Non è stato un inside job
    - Qualcuno (NWO) ha eseguito un attentato estremamente semplice (senza aerei).
    - Qualcun altro (il Governo USA) ha messo in piedi – di conseguenza - un cover-up estremamente complicato, non programmato.
    - I vari truth movements erano parte integrante del cover-up.

    Ci sarebbero vari livelli di verità:
    1 – La versione ufficiale (per la popolazione): E’ stato Bin Laden (quindi guerra in Afganistan)
    2 – Il truth movement (per la popolazione che non si beve la VU): è stato il Governo USA
    3 – La versione ufficiosa (per gli alti ufficiali): E’ stato Saddam Hussein (quindi guerra in Irak).
    4 – La verità (per pochi intimi): Sono stati i Padroni.

    Miao
    Sdan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Sdan
      condivido la maggior parte di tutto ciò che hai scritto... l'unico elemento che non mi convince in pieno è la parte in cui affermi "Non è stato un inside job"... come direbbero quelli della Gialappa's Band: "Sono completamente d'accordo a metà con te."
      Confido nel punto 4: "La verità (per pochi intimi): Sono stati i Padroni" e, tra i padroni, ci sono molti inside men.
      Ciaoo, Nyko
      P.s. mi hai dato lo spunto per realizzare il post "11 Settembre 2001: l'Incredibile Menzogna... di Thierry Meyssan?"

      Elimina

Per approfondimenti...