.

Medici confermano prima morte umana ufficialmente causata da OGM!!

Tutto ciò nei giorni in cui Il mais 1507, una varietà OGM sviluppata da DuPont e Dow, potrà fare il suo ingresso trionfale nell’Unione Europea grazie all’imminente approvazione da parte della Commissione Europea della nuova legge sugli OGM...

Differenziata: il grosso affare delle amministrazioni locali!!

Aumentare a dismisura la TARSU per mandare poi tutti i rifiuti in discarica...

L'Europa multa l'Italia per inquinamento da arsenico, mercurio e cadmio!!

Italia prima in Europa per emissioni di arsenico, cadmio, mercurio e perfino cianuro nell'acqua destinata alla potabilità...

Charlie Hebdo: uno dei killer era quasi cieco!!

Uno dei due cecchini era quasi orbo, al punto che le autorità francesi gli negarono la patente anche con l'ausilio degli occhiali. Non vedeva una mazza, ma ha dimostrato di essere un tiratore infallibile.

Scandalo Austria: anche le banche europee cominciano a saltare?

Abbiamo riflettuto a sufficienza sulle conseguenze della perdita della sovranità nazionale e della possibilità di emettere moneta?

Forse non tutti sono pronti a leggere questo articolo.


Potrebbe essere tutto uno scherzo... Tant'è che a me viene quasi da ridere. Se non fosse così inquietante.
Cercherò di essere breve e chiaro.

Il 15 ottobre 2011 c'è stata per la prima volta una manifestazione mondiale organizzata dal popolo attraverso la rete.
Il sito ufficiale della giornata mondiale era: 15october.net. Qualche curioso è andato a controllare chi fosse il proprietario del sito. Come potete leggere dall'immagine che ho salvato sul mio computer, risultava registrato, almeno fino al 18 ottobre, a:


Paulina Arcos
866 United Nations Plaza
Suite 516
New York, New York 10017
United States
Chi sarebbe questa "Paulina Arcos"? Una indignata? Forse. Sicuramente è la moglie di un politico equadoriano, tale Francisco Carrion-Mena, ministro degli esteriun uomo insomma che per via della sua carica frequenta le Nazioni Unite.
Ecco spiagato allora anche l'indirizzo "866 United Nations Plaza".
Fin qui niente di strano... Certo, se escludiamo il fatto che la prima manifestazione mondiale sia partita, in un certo senso, dall'ONU, l'Organizzazione delle Nazioni Unite che per "organizzarsi" non dovrebbe certo ricorrere a questi mezzi, chiamiamoli, alternativi...

La notizia inquietante arriva ora. Riporto il primo capoverso di pagina 620 del libro "MASSONERIA e SETTE SEGRETE" di Epiphanius (aprile 2008 - Controcorrente edizioni):

"Segnaliamo inoltre, per chi volesse conoscere di più sul Lucis Trust, che c'è un testo che rinvia non agli indirizzi ufficiali di quest'ultimo, ma al n. 866 della United Nations Plaza di New York, assai vicino al n. 823, sede dell'ADL [Anti Defamation League], il braccio operativo del B'nai B'rith, l'alta massoneria ebraica."

Il testo in questione sarebbe "Die Netzwerke der Insider" di Peter Blackwood.

Ora, se l'indirizzo di registrazione del sito ufficiale della manifestazione del 15 ottobre era una specie di scherzo, perché il 19 ottobre è stato cambiato? Oggi infatti non risulta più registrato a Paulina Arcos ma a:
DomainsByProxy.com
15111 N. Hayden Rd., Ste 160, PMB 353
Scottsdale, Arizona 85260
United States
come potete controllare QUI.

...E soprattutto, se qualcuno avesse voluto scherzare e far credere che ad organizzare il 15 ottobre fosse stato il Lucis Trust, perché non inserire l'indirizzo di una delle tre sedi ufficiali di Londra, Ginevra e New York, invece di inserire la sede ufficiosa che viene citata in un non proprio commerciale libro del 1986 (e poi riportato da Epiphanius)?

A questo punto occorre spendere due paroline sul Lucis Trust...

[AVVISO CHE FORSE NON TUTTI SONO PRONTI A LEGGERE LA PARTE CHE SEGUE]

Nel 1875 Helena Petrovna Blavatsky fonda la Società Teosofica. Ve la presento citando un brano della sua opera "La dottrina segreta - Antropogenesi" in cui reinterpreta la genesi biblica:

"L'Essere [...] che fu il primo a pronunciare queste parole crudeli: "Vedete, l'uomo è divenuto come uno di noi, capace di conoscere il bene e il male" [...] deve in realtà essere stato l'Ilda-baoth, il Demiurgo dei Nazareni [nota mia: il Dio cristiano, in altre parole], pieno di rabbia e invidia verso le sue proprie creature [...]. In questo caso è naturalissimo, anche attenendosi letteralmente, considerare Satana, il Serpente della Gnosi, come il vero Creatore e Benefattore, come il Padre dell'Umanità spirituale. Fu lui, infatti, il "Precursore della Luce" il brillante e radioso Lucifero che aprì gli occhi all'Automa "creato", come si pretende, da Geova. Fu lui il primo a sussurrare: "Il giorno che ne mangerete sarete come Elohim e conoscerete il bene e il male; perciò non può essere considerato che come un Salvatore". [...] il magnifico apostata, potente ribelle ch'è tuttavia nello stesso tempo il "Portaluce", il Lucifero, "la Stella del Mattino"..."

Incredibilmente la Blavatsky viene oggi considerata da alcuni una "teosofa cristiana" e non una semplice satanista, ma va beh... Comunque, che c'entra questa signora con il Lucis Trust? Lo vediamo subito...

Alla guida della Società Teosofica, dopo la "cristiana" Blavatsky, si sussegue una certa Alice Bailey. La Bailey viene molto influenzata dalla Blavatsky tant'è che nel 1920 fonda il Lucifer Trust insieme al marito Foster Bailey (massone del 32° grado del Rito Scozzese Antico ed Accettato). Il Lucifer Trust è costretto a cambiare nome (a causa dei bigotti che non capivano che nel nome "Fede in Lucifero" non c'è nulla di satanico...) in Lucis Trust, "Fede nella Luce", quella Luce del Portatore di Luce Lucifero. Per la serie: cambia il nome ma il senso è lo stesso.

Ma cosa c'entra tutto questo con le Nazioni Unite?, vi chiederete. Abbiate un altro po' di pazienza...

Il Lucis Trust con il tempo ha sviluppato diverse "attività". Le più importanti sono: la Scuola Arcana, la Buona Volontà Mondiale, i Triangoli e il Tempio della Comprensione.

Attualmente la Buona Volontà Mondiale è una ONG rappresentata alle riunioni dell'ONU.

Il Lucis Trust è membro del Consiglio Economico e Sociale dell'ONU.

...E, all'interno del complesso dell'ONU è presente una "Camera di Meditazione". Indovinate gestita da chi? Ma certo!, dal Tempio della Comprensione!

Praticamente il luciferiano Lucis Trust rappresenta il "lato spirituale" delle Nazioni Unite!
Se tutto ciò non fosse abbastanza sconvolgente, aggiungo che la Bailey è considerata la pioniera della New Age, la nuova Era dell'Acquario.

Ma cos'è questa New Age? Che c'entra l'Acquario? Se volete spendo altre due paroline così ci ricolleghiamo pure ai Rockefeller e chiudiamo il discorso.
L'attuale calendario da 365 giorni e 6 ore che utilizziamo oggi è stato inventato dagli antichi Maya. Sui Maya oggi si dice di tutto e di più tranne forse l'unica cosa certa: oltre al calendario che dura un anno basato sul moto di Rivoluzione terrestre (il giro della Terra attorno al Sole), i Maya hanno calcolato anche un altro calendario basato sul moto di Precessione (la rotazione dell'asse terrestre su se stesso). Questo altro calendario dura un po' di più di 365 giorni, dura circa 25920 anni che è il tempo in cui l'asse terrestre compie un giro di 360°. Anche questo calendario è diviso in "mesi" che durano circa 2160 anni. Adesso ci troviamo nel duemilacentocinquantanovesimo anno del mese dei Pesci. L'anno prossimo, nel fatidico 2012, si passerà, secondo questo calendario Maya, ad un nuovo mese, una Nuova Era, la New Age dell'Acquario.

Questi strani cristiani come la Blavatsky, la Bailey, gli alti gradi della Massoneria e, a quanto pare, i vertici delle Nazioni Unite, credono che ogni era abbia il suo Messia. Nell'era dei Pesci il Messia è stato Gesù Cristo mentre il Messia dell'era dell'Acquario, il Messia della New Age, sta per manifestarsi.

Adesso arriviamo ai Rockefeller, una delle famiglie più ricche e potenti del Mondo: davanti al Rockefeller Centre di New York, è posta la statua di Prometeo, eccola:


Prometeo significa, ma quante coincidenze!, "Portatore di Luce" ed infatti nella statua è rappresentato in uno slancio mentre impugna con la mano destra il fuoco, la Luce. Coincidenza nella coincidenza, Prometeo è circondato da un anello in cui sono incise le dodici costellazioni e il suo tuffo è perfettamente nella direzione della costellazione dell'Acquario, appena dopo quella dei Pesci. Che per caso l'autore di questa opera voleva intendere che il Portatore di Luce, il Lucifero, il Messia della New Age arriverà nell'era dell'Acquario?

Ma poi, chi sarebbe questo architetto tanto allegorico (ma neanche troppo)? Si chiama Wallace Harrison e, coincidenza nella coincidenza nella coincidenza, è lo stesso architetto che ha progettato il complesso dell'ONU con all'interno la Camera di Meditazione gestita dal Lucis Trust!!

Tornando al discorso di partenza sembrerebbe che la rivoluzione mondiale del 15 ottobre sarebbe stata orchestrata da dei mondialisti luciferiani New Age...

Se fosse così si spiegherebbe anche la data decisa per la nuova manifestazione mondiale: l'11 novembre 2011.


Già, perché la massoneria di alto grado come quella del B'nai B'rith (con sede vicino a quel famoso 866 United Nations Plaza) utilizza la Cabala, un linguaggio esoterico in cui i simboli e i numeri sono molto importanti. L'11, ad esempio, oltre a rappresentare le due colonne massoniche
rappresenta anche la somma del pentalfa (5 punte)  con il sigillo di Salomone (6 punte), tutti simboli molto importanti per gli "iniziati".
  ...E la somma dei tre 11 sarebbe 33, come 33 sono i gradi della massoneria e come 33 sono le divisioni del mondo nel simbolo dell'ONU.


Ma se tutto questo non fosse solo una coincidenza? Possibile che il Vaticano e il Papa non si accorgano che il Mondo sta finendo nelle mani di esaltati luciferiani? Beh, sembrerebbe che gli ultimi papi, a cominciare da Giovanni XXIII ed escludendo Giovanni Paolo I, che voleva cambiare il corso degli eventi ma fu ucciso dopo soli... 33 giorni... si trovino a proprio agio con i luciferiani dell'ONU.


...Tanto che Benedetto XVI ha invitato ad Assisi, per il prossimo 27 ottobre, tutti i leaders religiosi del mondo, compreso David Rosen, membro, guarda caso del B'nai B'rith e il metropolita della prima capitale del terzo millennio, Astana, città del Kazakhstan, per la cui realizzazione sono stati investiti milioni di euro e in cui il simbolismo massonico non lascia spazio ad interpretazioni.



Dato che questo è l'articolo delle coincidenze non vi stupirete se aggiungo che Astana è l'anagramma di Satana.

Per concludere: il sistema con cui il potere occulto massonico agisce per apportare i cambiamenti è da secoli sempre lo stesso: Problema -> Reazione -> Soluzione; in cui il problema lo creano loro, la reazione l'abbiamo noi (sempre gestita da loro) e la soluzione (che è risolutiva ma non certo per noi) ce la servono bella pronta sempre loro.

Io ho paura che gli "Indignados" possano essere la Reazione gestita da loro e che quindi unirsi al movimento possa velocizzare i loro piani e non i nostri (così si spiegherebbe anche tutta la pubblicità dei media al 15 ottobre e la pubblicità che non mancherà alla prossima manifestazione globale).

Magari mi sbaglio ma io l'11/11/11 mi starò a casa sperando che fuori non succeda nulla di grave.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

ADDENDUM:

Mi sono dimenticato di citare un'importante frase di Alice Bailey, fondatrice del Lucifer/Lucis Trust:"Anni fa ho detto che la guerra che potrà seguire questa [che potrà seguire la II guerra mondiale] sarà una guerra di religione. Sarà combattuta in gran parte con armi mentali[invocazione di demoni] e nel mondo del pensiero."

A tal proposito sarebbe anche da spendere due paroline sulla pratica della teurgia di ordini esoterici come la Golden Dawn... Ma lo farò in un altro post.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ADDENDUM 2:

Scusate ma le coincidenze sono troppe e ne ho dimenticate un altro paio.

La prima riguarda Enrique Dans, uno dei promotori e sostenitori del movimento degli Indignados che attualmente lavora (lo ha fatto per oltre 20 anni) per la IE Business School, considerata dalle più importanti istituzioni finanziarie internazionali come una delle migliori scuole di business nel mondo.Quanto meno particolare per un Indignado, vero?

La seconda riguarda un altro sostenitore del movimento che ha anche parlato dal palco di Occupy Wall Street. Sì, stiamo parlando di Peter Joseph. Questo signore è salito alla ribalta dei movimenti rivoluzionari-alternativi con il film "Zeitgeist". In realtà la coincidenza, anche in questo caso è multipla:1. Nella prima parte di Zeitgeist si dicono una montagna di castronerie sulla storia del Cristianesimo. Probabilmente si tratta di errori in buona fede e non c'entra nulla la "guerra di religione" profetizzata dalla Bailey...2. Nel secondo film di Zeitgeist, Zeitgeist Addendum, viene descritto il progetto di Jacque Fresco, il Venus Project. Probabilmente è solo un caso che Venus, Venere, sia la stella del mattino, la stella portatrice di Luce, il Lucifero venerato dalla Blavatsky...
3. Uno dei collaboratori di Peter Joseph è un certo Jordan Maxwell. In realtà "Jordan Maxwell" è uno pseudonimo che questo signore si è dato. Curioso pseudonimo, molto simile a Jordanus Maximus, che, guarda il caso, rappresenta la "Seconda Trinità" nel libro "Iside svelata" di H.P. Blavatsky...

Tratto da L'Alternativa

16 Cose che i Libici non vedranno mai più

1 - Non vi è alcun bolletta elettrica in Libia; l'elettricità è gratuita per tutti i cittadini.
2 - Non vi è alcun interesse sui prestiti, le banche in Libia sono di proprietà dello Stato e i prestiti concessi a tutti i suoi cittadini hanno, a norma di legge, lo zero percento di interesse.
3 - Avere una casa è considerato un diritto umano in Libia.
4 - Tutti i novelli sposi in Libia ricevono  60 mila dinari (US $ 50.000) da parte del governo per acquistare i loro primo appartamento contribuendo così all'avvio della famiglia.
5 - Istruzione e cure mediche sono gratuite in Libia. Prima di Gheddafi solo il 25 per cento dei libici erano alfabetizzati. Oggi, la cifra è dell'83 per cento.
6 - Se un libico volesse intraprendere una carriera agricola, riceverebbe terreni agricoli, una casa in campagna, attrezzature, sementi e bestiame per avviare la propria attività, il tutto gratuitamente.
7 - Se i libici non fossero riusciti a trovare il sistema medico o scolastico di cui avessero avuto bisogno (in Libia), ci sarebbero stati dei fondi governativi per andare all'estero e non solo, avrebbero ottenuto mensilmente US $ 2.300 / al mese per indennità di alloggio e auto.
8 - Se un libico compra una macchina, il governo sovvenziona il 50 per cento del prezzo.
9 - Il prezzo del petrolio in Libia è di $ 0,14 per litro.
10 - La Libia non ha un debito estero e le sue riserve monetari sono pari a $ 150 miliardi (ora congelate).
11 - Se un libico non è in grado di trovare lavoro dopo la laurea lo stato paga l'equivalente dello stipendio medio per la professione. (ciò vale anche per le professioni per cui non serve una laurea)
12 - Una parte degli introiti derivanti dalla vendita del petrolio libico viene accreditato direttamente sui conti bancari di tutti i cittadini libici.
13 - Una madre che dà alla luce un bambino riceve 5.000 dollari USA.
14 - 40 pagnotte di pane in Libia costano $ 0,15.
15 - Il 25 per cento dei libici è laureato.
16 - Gheddafi rese possibile il più grande progetto mai sperimentato al mondo di irrigazione, conosciuto come il Great Manmade River project, al fine di rendere disponibile più facilmente l'acqua nella regione desertica.

Oggi il cielo del comune di Fiumicino è stato oscurato...
anzi, ANNEBBIATO!!

Rapporto sulle scie chimiche
di Giovanni Peccarisio per www.disinformazione.it - 24 gennaio 2007
Autore dei libri: "Evoluzione storica della coscienza" e "Ereditarietà ed invidualità"

Il processo conoscitivo si basa su due presupposti fondamentali: l'osservazione e la domanda.
Quando ciò che si osserva non si riconosce come un qualcosa facente già parte del mondo delle nostre conoscenze, è da quel momento in poi che sorge in noi la domanda.
Da ciò si deduce che l'osservazione deve precedere la domanda.

La domanda stimola l'attività del pensiero.
Il cammino corretto per cominciare ad avviare un processo di conoscenza è quindi: osservazione, domanda, attività conoscitiva.
Affinché l'osservazione però divenga un vero e proprio strumento nonché sia matrice per acquisizione di nuove conoscenze, essa deve essere maggiormente intensificata nella percezione del mondo.

Due sono gli strumenti di percezione più importanti che abbiamo a disposizione per cogliere la realtà che ci circonda: la vista e l'udito.
Se si considera più da vicino la vista, intesa come processo visivo che permette l'osservazione, dobbiamo distinguere tre espressioni che indicano tre modi differenti di usarla.
Essi sono: vedere, guardare, fissare.

Il vedere è la possibilità che ha l'occhio di collegarsi e di trasmettere la visione del mondo che ci circonda. Questa è la normale possibilità che l'occhio ha per svolgere la sua funzione.
Se poi vogliamo avere una determinata visione con maggiore esattezza, dobbiamo concentrare con maggiore attenzione la nostra capacità visiva. Da una situazione generica si passa perciò ad una più grande possibilità di definizione di quello che vediamo, si passa cioè al guardare.

Di fatto esso è una concentrazione più precisa, una delimitazione della nostra capacità visiva per poter cogliere al meglio ciò che vediamo.
In tal modo ha luogo il passaggio dal vedere al guardare cioè da una possibilità genericamente umana ad un'altra maggiormente individualizzata.

Proseguendo nell'analisi del processo visivo se desideriamo approfondirlo maggiormente, se vogliamo entrare fin nei minimi dettagli non è più sufficiente il guardare ma dobbiamo ulteriormente concentrarci ed arrivare a fissare l'oggetto della nostra percezione.
Per quanto riguarda quindi la visione del mondo che ci circonda, fissare il nostro sguardo in maniera concentrata significa personalizzare al massimo ciò che percepiamo. Da questo momento in poi può sorgere quella che può essere definita una vera domanda e non soltanto una superficiale curiosità.

Giunti a questo punto, riferendosi al tema dell'argomento, bisogna dire che per cominciare a comprendere cosa siano le scie chimiche, si dovrebbe prima applicare nel modo più corretto l'osservazione e cioè tutto il processo che per l’appunto ho appena descritto.
Quando finalmente sorge la domanda e ciascuno si chiede: " che cosa sono le scie chimiche? " solo allora ci si può accorgere delle loro anomalie: la strana lunghezza di queste particolari scie bianche, le inconsuete direzioni degli aerei formanti strani incroci, il fatto che non si dissolvono come le altre normali scie di condensazione rilasciate.

Le scie chimiche invece pian piano si allargano e unendosi le une alle altre rendono un cielo azzurro del tutto lattiginoso, riuscendo persino a velare la luce del sole.
In un secondo momento poi, andando ancora oltre quello che percepiamo, viene spontanea una seconda domanda: "che cosa contengono le scie chimiche e che effetto possono avere nell'ambiente che ci circonda e in noi stessi quando i contenuti precipitano sulla terra ?".
Arrivare a porsi questa seconda domanda significa essere pronti ad avviare un nuovo processo conoscitivo.

Significa che dalla percezione visiva ( osservazione ) si è divenuti maturi per una riflessione interiore di natura individuale. Significa che un evento esterno è diventato una mia domanda interna a cui voglio dare risposta.
All'inizio delle osservazioni sulle scie chimiche poche persone hanno cominciato a porsi quest’ultima domanda anche perché per trovare una risposta e comprendere la composizione delle scie bisogna avere non solo del materiale a disposizione ma bisogna poterlo analizzare.

A questo punto sono sorte le prime grosse difficoltà perché i cosiddetti organi ufficiali non riconoscevano, e tuttora non riconoscono, l'anormalità di queste scie.
Alcune persone di buona volontà allora, hanno cominciato ad analizzare in proprio quella strana polverina biancastra che ricadeva a terra dopo un intenso lavoro compiuto per ore ed ore, nei nostri cieli da aerei preposti a ciò.
Proseguendo in questa ricerca, altre persone ancora, hanno analizzato questa polvere e in questo particolato hanno trovato, per il momento, questi tre componenti: sali di bario, sali di alluminio, sali di quarzo.

A questo punto desidero esporre alcune riflessioni, ricavate da ricerche personali e colloqui avuti con persone competenti in materia, sugli effetti che questi componenti possono produrre nell'organismo umano tralasciando per il momento l'effetto che possono avere sulla Natura che ci circonda.

Il bario è un metallo alcalino, terroso, tenero, di lucentezza argentea. Non si trova libero in natura ed ha varie applicazioni in ambiti produttivi quali la ceramica, l'ossigenazione dell'acqua e via dicendo.
È usato anche nella pratica medica per compiere determinati esami diagnostici. Viene usato infatti per esaminare organi interni quali ad esempio intestino, stomaco sotto forma di clisma opaco.
Il clisma è parola che deriva dal greco e che significa lavanda; nel clisma opaco la funzione del bario è quella di opacizzare e quindi rendere visibile all'esame radiologico la parte che si vuole prendere in considerazione.
Se, per ipotesi, l'aria contenesse una forte concentrazione di bario quest'ultimo, inalato, si depositerebbe all’interno dell'organismo umano.

È stato riscontrato che il bario è un inibitore dei processi muscolari, in altre parole esso tende a bloccare la decontrazione dei muscoli. I muscoli sotto l’effetto del bario, hanno difficoltà a rilassarsi spasmizzandosi, creando cioè in varie parti dell'organismo degli spasmi.
Riferendosi sempre all'esame diagnostico compiuto con il clisma opaco, si può ben notare che un’altra importante caratteristica del bario, la sua opacità, è quella di togliere luce propria alle superfici sulle quali si deposita.
La possibilità di contrapporsi a ciò è di trovare un minerale antagonista capace di un'azione inibente nei confronti degli effetti del bario.

Il minerale avente le qualità richieste è il magnesio, minerale che porta luce nell'organismo e che con i suoi effetti aiuta e permette una maggiore capacità di decontrarre i muscoli, di sciogliere gli spasmi.
Questa è solamente una delle molte funzioni del magnesio ma è proprio ciò che può servire per contrapporsi agli effetti negativi del bario.

Il secondo minerale contenuto delle scie chimiche è l'alluminio.
Anch’esso appartiene al sottogruppo dei metalli terrosi ed è di colore bianco argento. Anch’esso come il bario viene usato in vari processi industriali: nella preparazione di lacche, in tintoria, nella lavorazione della ceramica, nell'industria della carta, nella concia del cuoio, nella fabbricazione dei filamenti per lampade, per vernici e via dicendo.

L'alluminio per le sue caratteristiche intrinseche risulta molto pericoloso se viene inalato o ingerito nell'organismo umano. Una delle sue funzioni altamente negativa è di impedire la cosiddetta sinapsi neuronale.
La sinapsi permette la giunzione tra due cellule nervose attraverso la quale si propagano impulsi nervosi.
Il corpo umano, per difendere un così importante e delicato organo quale è il cervello, ha formato una difesa naturale affinché elementi estranei, quali ad esempio l'alluminio, non possano penetrare o depositarsi sulle cellule cerebrali.

Verrebbe impedita in questo caso proprio la sinapsi, il passaggio cioè dell'impulso nervoso da una cellula all'altra e la propagazione del comando ad una determinata zona del corpo attraverso i nervi.
Questa naturale difesa si chiama barriera ematoencefalica.
Essa si trova alla base del cervello, nella zona alta del collo e permette, nella zona del cervello, soltanto il passaggio di liquidi quali il sangue o comunque elementi disciolti nell'elemento liquido.

Il cervello si trova in una situazione del tutto particolare e delicata. Esso galleggia letteralmente nel cosiddetto liquor: il liquido cefalorachidiano. Il liquor permette al cervello, che in un essere adulto pesa all’incirca 1500, 1600 grammi , di non schiacciare i teneri capillari che si trovano alla sua base. il cervello così, di fatto, pesa soltanto 20 grammi all'incirca, proprio per la spinta che riceve dal liquido rachidiano grazie al principio di Archimede.
Se degli elementi troppo pesanti, non sufficientemente disciolti nel liquido che affluisce al cervello, bucano la barriera ematocefalica, rischiano di creare dei depositi totalmente estranei a quella che è la vita del cervello.

È proprio il caso dell'alluminio che buca la barriera ematoencefalica, che intorbida il liquor e si deposita sulle cellule nervose del cervello impedendo la sinapsi neuronale.
Se è presente dell'alluminio nel particolato, ovvero nelle polveri sottili che permeano l'aria, risulta pressoché impossibile non respirarlo.
Gli effetti nocivi dell'alluminio si manifestano come minimo in due direzioni.

Dal punto di vista fisico in una perdita di motilità delle funzioni organiche o, sempre dal punto di vista fisico, in una ripercussione sull'attività delle membra, gambe e braccia.
Il secondo effetto si manifesta a livello di attività pensante ossia in una mancanza di concentrazione, come può essere il mantenere in maniera continuativa nel tempo l'attenzione sull'attività del pensiero, leggere ad esempio più pagine di un dato libro impegnativo, sostenere una conversazione senza perdere il filo del discorso ecc.
A lungo andare la mancanza di concentrazione può causare vuoti di memoria e nei casi più gravi può portare a pericolose malattie quali il morbo di Alzheimer.

Oltre a ciò l'alluminio, depositandosi sulle pareti polmonari, tende a spegnere nel tempo la vitalità dei polmoni stessi causando problemi respiratori o addirittura lesionando i polmoni in maniera più o meno grave.
Quando la respirazione non funziona del tutto correttamente si manifestano, o meglio si potrebbero manifestare col tempo, anche dei problemi cardiaci esistendo una stretta dipendenza tra la respirazione e la circolazione.
Se l’aria inspirata risulta satura di veleni, allora non può avvenire una corretta ossigenazione del sangue venoso, quella cioè di purificarlo e trasformarlo in sangue arterioso, portatore di vitalità.

A questo proposito, poiché risulta impossibile non respirare
si potrebbe agire in senso preventivo tenendo presente il fondamentale principio omeopatico del similia similibus curentur, cioè il principio per cui il simile agisce sul simile.
Dove trovare però un alluminio dalle capacità curative?

Si potrebbe pensare all'argilla che ha in sé un buon contenuto di alluminio essendo una alterazione atmosferica di silicati alluminosi.
A conferma di ciò è conosciuto da tempo un intervento omeopatico usato per purificare l'intestino, consistente nell'ingerire alla mattina dell'argilla ventilata, disciolta nell'acqua e lasciata depositare durante la notte.
Un altro rimedio medicinale, usato per proteggere l'organismo umano da influssi nocivi, è un preparato omeopatico a base di torba denominato: Solum uliginosum.

La torba è una terra molto importante in agricoltura e floricultura e serve ad arricchire l’umidità del terreno favorendo una maggiore ossigenazione, donando quindi ad esso una maggiore vitalità e incrementando anche le forze di autodifesa contro agenti nocivi esterni.
Mutuando il medesimo principio di cui sopra, il Solum uliginosum (dal latino uligo-inis = umidità del suolo) può risultare efficace anche per l'organismo umano, specialmente se adoperato in consociazione ad alcuni estratti vegetali, quale ad esempio l’equiseto o coda cavallina, che possono servire ad aumentare l'escrezione renale.

Un terzo elemento trovato nelle scie chimiche è il quarzo. Esso è formato di silicio e ossigeno, SI O2 (due molecole di ossigeno e una di silicio) che sono le due sostanze più diffuse nella crosta terrestre. Le rocce silicee (quarzo) in varie forme sono presenti circa per il 90% in essa.
Il quarzo è un affascinante minerale multiforme. La forma più rappresentativa è il quarzo latteo, soprattutto quello trasparente denominato comunemente cristallo di rocca.
Al di là della sua bellezza come minerale, il quarzo per le sue proprietà piezoelettriche e piroelettriche è ampiamente usato nell'industria soprattutto in quella di strumenti di precisione.

Il silicio, per quanto riguarda l'organismo umano, si trova presente in tutti i tessuti del corpo specialmente in quelli periferici: unghie, capelli, pelle e tessuti connettivi in genere.
Il silicio si trova anche nelle ossa.
Per le sue caratteristiche intrinseche esso ha una stretta parentela con la luce e conseguentemente con l'aria.

La caratteristica principale del silicio è quella di circoscrivere ovvero di mantenere nei giusti confini i processi di crescita.
Esso perciò limita la tendenza delle energie vitali a stimolare le forze di crescita al di là dei processi normali.
Se paradossalmente l'essere umano non potesse rimanere nei suoi confini fisici, il mondo esterno penetrerebbe in modo devastante nell'organismo distruggendolo in breve tempo.

E’ la pelle che chiudendo la struttura fisica dagli influssi diretti del mondo esterno, permette la possibilità di avere una vita individuale interiore, nella quale poter compiere processi psichici e spirituali necessari alla crescita della nostra coscienza.
Verso l'interno dell'organismo fisico il silicio, permettendo il passaggio della luce, aiuta la percezione, da parte delle difese immunitarie, di elementi estranei con la conseguente loro eliminazione per mantenere l'integrità della vita fisica.

Ci sarebbe molto altro da dire sui rapporti fra il silicio, la luce, il corpo fisico, la vita psichica e l'evoluzione spirituale, ma i ristretti ambiti di questo scritto non lo permettono.
Desidero fare comunque ancora due ultime osservazioni.
Il silicio, come già detto, grazie alla sua azione periferica nell'organismo umano, alla sua naturale capacità di delimitazione, agisce sul buon funzionamento dei nervi e dei sensi.
Inoltre grazie al suo rapporto elettivo con la luce aiuta, in concomitanza con il calcio ed il magnesio, a mantenere la salute dello scheletro.
In conclusione, se si viene a creare un accumulo di quarzo (silicio) nell'organismo, alla luce di tutto ciò che è stato detto si manifesterebbero svariati sintomi.
I più importanti sono i seguenti:

disturbi negli organi di senso e del sistema nervoso
- nevriti, nevralgie
- congiuntiviti, peggioramento della miopia
- otiti

pelle e mucose
- infiammazioni in genere quali: micosi, acne, foruncoli,
- eczemi umidi
- caduta dei capelli
- infiammazione della mucosa orale
- indebolimento della fissità dentaria
- indurimenti e infiammazioni quali fistole, fibromi

scheletro
- problemi ossei: deformazioni, osteomieliti, rachitismo

altre patologie
- allergie degli organi esterni (raffreddore da fieno), malattie autoimmuni
- nervosismo, problemi di volontà, sbalzi d'umore, mancanza di concentrazione.

Tenendo presente il medesimo principio già considerato per tutto l’insieme di queste problematiche, si possono usare medicinali omeopatici, meglio se in diluizione decimale, a base soprattutto di quarzo o comunque altri medicinali contenenti sempre del quarzo.
Sicuramente un bravo medico potrà trovare la giusta, individuale cura per i vari casi.
Sembra sia presente nel particolato ancora un altro elemento, il torio, ma poiché al momento mi sono pervenute solo parziali indicazioni, le mie riflessioni terminano qui.
Esse non vogliono certamente sostituire un qualificato intervento medico. Il mio pensiero vuol essere soltanto uno stimolo per prendere in considerazione eventuali possibilità che potrebbero risultare utili a fini preventivi e curativi.

Giovanni Peccarisio, laureato alla "Libera Università della Scienza e dello Spirito" di Dornach (Svizzera), come Maestro Waldorf (scuole steineriane) e Maestro di pittura


www.disinformazione.it

Per approfondimenti...