Prima di "studiare" in maniera approfondita le tematiche riguardanti l'11 Settembre 2001, lo sbarco sulla Luna, l'omicidio (o meglio, gli omicidi) Kennedy e quant'altro, credevo che coloro che "navigano" in Internet, si dividessero in due categorie principali: quelli che non hanno un ca**o da fare tutto il giorno ed i "fissati" per le "teorie del complotto", che, a loro volta, si possono dividere in "teorici del complotto", "debunkers" o "gatekeepers".

Dopo aver letto svariati post e topic, dopo aver visionato innumerevoli DVD, film e filmati, dopo aver consultato un considerevole numero di libri, insomma, dopo essermi "acculturato", mi sono accorto che, anche in questo caso, non si può condensare il tutto in due macro categorie, è sempre la solita storia, non puoi ridurre ogni cosa a bene e male o bianco e nero, il mondo è più complesso.
Ora so, con assoluta certezza, che esiste almeno una terza categoria di persone, della quale anche io ho finito per fare parte: coloro che, non avendo un ca**o da fare tutto il giorno e passando la loro vita in Internet, diventano, inevitabilmente, "fissati" o "teorici del complotto".



Quando si prendono le distanze da quella che viene comunemente definita "versione ufficiale" e ci si avvicina ad una "teoria del complotto", ci si accorge, però, che, indipendentemente se si tratti di Scienza, Religione, grandi catastrofi naturali o attentati, tanto per fare qualche esempio, le persone tendono a compiere il ragionamento che William James, Filosofo statunitense, ha sapientemente condensato in queste poche frasi: "Di fronte ad una novità, la gente dice: non è vera. In seguito, quando la sua verità diventa palese, la gente dice: comunque non è importante. Infine, quando la sua importanza appare innegabile, la gente dice: però non è nuova.".

Le "teorie anticonvenzionali" hanno avuto, da sempre, vita difficile, anche nel campo della Scienza, nonostante il metodo critico imponga l'applicazione dei princìpi presi in esame all'esperienza, poiché essa si oppone sempre alle grandi scoperte prima di accettarle, come accaduto, per esempio, nel XIX secolo con tutti i progressi nella comprensione dell'elettricità [1].
Alcune "teorie", o sarebbe meglio dire scoperte, invece, giungono talmente "in anticipo sui tempi" da rimanere ignorate per anni, come nel caso della genetica di Mendel o della deriva dei continenti teorizzata da Wegener [2].
Alcune tesi, infine, vengono alla luce attraverso successivi mutamenti di paradigma, nel corso dei quali le vecchie convinzioni vengono rovesciate da nuove idee che solo fino a poco prima della "rivoluzione" erano state considerate eretiche come, per esempio, la teoria corpuscolare della luce o la meccanica quantistica [3].

Un solo punto accomuna la "versione ufficiale" ad una "teoria del complotto", ed è costituito dal meccanismo in base al quale la Storia, normalmente, tende a non parlare di tutte quelle scoperte prima sbandierate e poi rivelatesi false. Per rimanere in ambito scientifico, la maggior parte delle affermazioni anticonvenzionali si è rivelata inconsistente e, di conseguenza, tali affermazioni sono state giustamente ignorate o respinte, ma si tratta della maggior parte, non di tutte e, la maggior parte, per la "versione ufficiale", non può, non deve bastare. E' necessario che tutte le "teorie del complotto" siano smontate.
Come afferma Giulietto Chiesa, "noi sappiamo dalla 'prova di Godel', che la quantità di proposizioni vere non dimostrabili è infinita, ma abbiamo sperimentato che è possibile dimostrare la falsità di un numero definito di proposizioni false. E siamo giunti per tanto, tutti insieme, noi che abbiamo lavorato qui in Italia, insieme alle decine di migliaia di ricercatori di tutto il mondo, alla conclusione che è sufficiente, per demolire il tabù, che si dimostri che la versione ufficiale è falsa."
[4].
Per quanto riguarda la "versione ufficiale" è sufficiente che anche un solo elemento non sia inattaccabile per far sì che tale versione diventi improponibile.

Henry H. Bauer, autore, tra gli altri, del libro "The origin, persistence and failings of HIV/AIDS theory", afferma che: "i geni sono fissati che hanno ragione, i fissati sono geni che hanno torto, ma entrambi si comportano allo stesso modo, caparbiamente convinti di essere nel giusto, indipendentemente da quanto pensano gli altri. Sono certi che la loro scoperta sia la cosa più importante del mondo, e ritengono che tutti dovrebbero apprezzarla. Così facendo non si rendono neppure conto di danneggiarsi da soli. Sostengono a spada tratta le loro idee, sbagliando completamente approccio e giocandosi ogni possibilità di essere presi su serio. Non riuscendo a ottenere l'attenzione favorevole degli esperti, gli eretici spesso si ritrovano a fare fronte comune con i sostenitori di altre idee comunemente ritenute assurde. Sentendosi apprezzati in quegli ambienti, gli eretici finiscono per convincersi sempre più della fondatezza di tutte le altre idee che vengono normalmente rifiutate. In questo modo, poco alla volta, uno scienziato assolutamente competente può trasformarsi in un perfetto credulone, dimenticando la necessità di essere sempre critico, sempre scettico e sempre pronto a verificare le teorie alla luce dei fatti." [5].

Come sostiene Henry H. Bauer, il "teorico del complotto", soprattutto quello "paranoico", si comporta come un "fissato", pur rendendosene perfettamente conto e riconoscendo l'inevitabile effetto controproducente di questo comportamento.
Noi "fissati" siamo inguaribilmente ingenui: siamo convinti che la verità parli da sola e che, dunque, alla fine si affermerà; concordiamo con quanto affermato da Michel Foucault perché anche noi siamo convinti che il sapere non sia fatto per conoscere, ma per prendere posizione.
Indipendentemente dalle nostre conoscenze sulle dinamiche umane che influenzano i comportamenti dei singoli individui e dei gruppi, continueremo sempre a considerare la scelta di tutelare i propri interessi come l'eccezione e non la regola.
Indipendentemente da tutto ciò che sappiamo, o crediamo di sapere, sugli altri "fissati", gente sicura di avere ragione, ognuno di noi si ritiene diverso, unico, perché, al contrario di tutti gli altri "fissati", è convinto di avere davvero ragione.

Madame Curie sosteneva che: "nulla nella vita deve essere temuto, deve solo essere compreso".
Albert Einstein, invece, riteneva che: "il teorico non è da invidiare. Perché la Natura, o più esattamente l'esperimento, è un giudice inesorabile e poco benevolo del suo lavoro. Non dice mai 'Sì' ad una teoria: nei casi più favorevoli risponde: 'Forse'; nella stragrande maggioranza dei casi, dice semplicemente: 'No'. Quando un esperimento concorda con una teoria, per la Natura significa 'Forse'; se non concorda significa 'No'. Probabilmente ogni teoria, un giorno o l'altro, subirà il suo 'No'.".

Per quanto mi riguarda mi trovo d'accordo con la definizione fornita da Floyd Rudmin, che sostiene che "La teoria del complotto è 'storia de-costruttiva' perché è in aperta rivolta contro le spiegazioni ufficiali e contro il giornalismo ortodosso, la storia ortodossa.
La teoria del complotto è integralmente empirica: suo obiettivo sono i fatti tangibili, specie quelli che le storie standard tentano di tralasciare.
[...] Le teorie del complotto nascono quando hanno luogo eventi drammatici e le spiegazioni ortodosse cercano di sminuirli o farli fraintendere. In altri termini, le teorie del complotto iniziano quando qualcuno si accorge che tali spiegazioni non si accordano ai fatti."
[6].

Anche la visione dell'autore del blog "Risveglio Globale", però, non mi trova in disaccordo. Albano, infatti, sostiene che ci siano i fatti e ci siano le spiegazioni dei fatti.
Se una decisione molto importante viene presa da un numero relativamente piccolo di individui, da un'élite, senza che il popolo ne sappia nulla, questo è un fatto.
Tentare di dare una spiegazione al significato di questo fatto, è realizzare una teoria.
Dire che quella decisione è stata presa e far notare che è importante e che il popolo non ne sa nulla, è fare "controinformazione".
Darne l'interpretazione è offrire una "teoria del complotto".

"Come ho già confessato, sono un fissato. Un'altra caratteristica dei fissati è di non riuscire a smettere di parlare. Avevo detto di voler offrire solo un assaggio ed ecco che stavo per snocciolare tutti i dati, uno dopo l'altro. Vi chiedo solo di considerare i dati. Dati presenti in articoli apparsi su riviste rispettabili, scritti, riveduti e corretti da gruppi di esperti, e nelle relazioni ufficiali [...], tutti liberamente consultabili e facilmente reperibili online. Ma vi avverto: leggendo quei dati potreste non considerarmi più un fissato. E, a quel punto, anche voi sareste sulla cattiva strada." [5].
Note e fonti:
[1] "Resistance by scientists to scientific discovery", di Bernard Barber, "Science", 134, 1961, 596-602
[2] "Prematurity and uniqueness in scientific discovery", di Gunther Stent, "Scientific American", Dicembre 1972, 84-93
[3] "The structure of scientific revolutions", di Thomas Kuhn, University of Chicago Press, Chicago 1970
[4] "Presentazione", di Giulietto Chiesa, scritto per "ZERO 2 - Le pistole fumanti che dimostrano che la versione ufficiale sull'11/9 è un falso", a cura di Giulietto Chiesa, Edizioni Piemme, 69-92
[5] "L'Aids non esiste: confessioni di un negazionista - Perché le menzogne su Hiv e Aids sono diventate il mio chiodo fisso", di Henry H. Bauer, scritto per "Tutto quello che sai è falso 3 - Terzo manuale dei segreti e delle bugie", a cura di Russ Kick, Nuovi Mondi, 116-124
[6] "Il complotto della 'teoria del complotto'", di Barrie Zwicker, scritto per "ZERO 2 - Le pistole fumanti che dimostrano che la versione ufficiale sull'11/9 è un falso", a cura di Giulietto Chiesa, Edizioni Piemme, 365-396

31 commenti:

  1. Gradirei che rimuovessi il link al mio blog (Ground Zero Research) dalla lista qui a destra. Io non sono un "teorico del complotto" né intendo associarmi a tale categoria inventata dai disinformatori che inquinano Wikipedia con queste scemenze.
    Grazie.

    RispondiElimina
  2. Rimosso... con estremo dispiacere.

    RispondiElimina
  3. Lo immagino, ma il nome della categoria che hai scelto per la lista dei siti non mi piace. In questo modo alimenti inconsapevolmente questa definizione, creata ad arte da chi intende screditare chi si dimostra scettico di fronte alle "versioni ufficiali".

    Se accetti un mio consiglio non dovresti utilizzare questo termine per descrivere i siti altrui o il tuo stesso blog.

    RispondiElimina
  4. Decalagon, il nome del blog è, ovviamente, provocatorio (per questo utilizzo le virgolette ogni volta che scrivo teoria del complotto, teorici del complotto, complottisti ecc.). Credo che nessun debunker approverebbe una virgola di ciò che è riportato sulle pagine di questo blog, a dimostrazione del fatto che sono io stesso un “antiversionista ufficiale”, ma questa definizione suona malissimo!! Meglio “complottista” o, al massimo, “cospirazionista”… anche se sottoscrivo in pieno la frase del documentario “Loose Change 2” nella quale si afferma: “complottista è chi il complotto lo fa.”.
    Spero di averti convinto a reinserire il tuo blog (che, comunque, continuo a pubblicizzare a voce!!) nell’apposito gadget “Teorici del Complotto”.
    Ciaoo

    RispondiElimina
  5. Non avevo colto l'ironia provocatoria con cui usi la definizione usata dai disinformatori.

    Comunque io preferisco definirmi uno "scettico" piuttosto che un "cospirazionista" o "complottista" ;-)

    RispondiElimina
  6. Quindi? Ti reinserisco? E dai... e dai...
    “Bisogna moltiplicare le idee in modo che non vi siano guardiani sufficienti per controllarle.” Stanislaw Lec

    RispondiElimina
  7. Salve Nyko, ti invito a diffidare di luogocomune, è una psyop, una false flag di disinformatori che fà parte del network di contropropaganda messo in piedi all'indomani del 911, per impedire che la verità venga svelata.
    Tra l'altro, se insisti a parlare di noplane verrai sicuramente bannato.
    Provare per credere.
    Se vuoi realmente sapere cosa è successo quel giorno, dai un occhiata qui
    http://www.cluesforum.info/

    Saluti
    NeoProg

    RispondiElimina
  8. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAH!! xDDD

    Adesso è colpa di Luogocomune se la no-plane theory non ha alcuna prova, nessun testimone e non si regge manco in piedi da sola?

    Fammi il favore NeoProg, non dire vaccate.

    RispondiElimina
  9. Siete voi che non reggete, sempre più persone si stanno rendendo conto di cosa sia successo realmente.
    Non c'è ban che tenga, verrete sputtanati ciò che siete realmente.
    Siete sempre attaccati alla solita domanda, come gli attivissimi, smentita innumerevoli volte.
    Mazzucco quando sente noplane, entra in panico, ha chiuso il sito più di una volta.
    La vostra versione è fisicamente impossibile.

    RispondiElimina
  10. Grazie NeoProg, ci farò un salto.
    Ciaoo

    RispondiElimina
  11. NeoProg, inutile che menti sapendo di mentire: su luogocomune non si espone nessuna "teoria del complotto", si discutono solo particolati che dimostrano FALSA la versione ufficiale. Punto.

    Esistono svariate discussioni sul forum dove si sono argomentati tutti gli aspetti tecnici della no-plane theory, sia quella che prevede gli ologrammi sia quella che prevede gli aerei disegnati in diretta mondiale da una presunta regia segreta.
    Chi non è in evidente malafede come te lo potrà appurare senza troppa difficoltà.

    "Mazzucco quando sente noplane, entra in panico, ha chiuso il sito più di una volta."

    Menzogna :-)

    "La vostra versione è fisicamente impossibile."

    Quale versione? Dai esponimela che sono curioso.

    RispondiElimina
  12. Su luogocomune si sparano un mucchio di cazzate.
    Dall'acciaio medioevale, alla mollica di pane supersonica che trapassa la testa agli aerei rinforzati che sfondano l'acciaio e volano a 800 kmh a 200 metri dal suolo.
    é un sito di "ignoranti per ignoranti", con 50 iscritti reali e 9950 falsi, infatti è sempre deserto per la maggior parte del giorno e postano sempre gli stessi.
    Inoltre è infestato da militari o persone di quell'ambiente, chissà perchè...
    "Quale versione? Dai esponimela che sono curioso."
    Aerei camuffati che vengono radiocomandati a 800 kmh in mezzo ad una selva di palazzi, e demolizione con la termithe nana (che cazzate).
    Neoprog

    RispondiElimina
  13. Come al solito sei solo capace di insultare e di infamare la gente, e ti lamenti pure di esser stato sospeso da luogocomune. Bah...

    Continua pure a credere ai tuoi aerei fantasma e a incazzarti con gli altri solo perché sei incapace di fornire UNA SOLA prova a sostegno della tua teoria. Mi raccomando ;-)

    "Aerei camuffati che vengono radiocomandati a 800 kmh in mezzo ad una selva di palazzi, e demolizione con la termithe nana (che cazzate)."

    Però esistono le prove di queste "cazzate", al contrario della "no-plane" :-) ma sei libero di credere a quello che preferisci, nessuno ti costringe a cambiare idea.

    RispondiElimina
  14. Comunque visto che siamo in argomento portami pure un video che riprende da sud la torre sud che esplode senza l'aereo o un testimone che, a sud della torre sud con visuale sgombra, racconta di aver visto la sola esplosione della torre senza l'aereo.

    Vediamo se ne trovi uno :-)

    RispondiElimina
  15. Dove sarebbero le prove di aerei radiocomandati?
    Come si fà a radiocomandare un aereo a quella velocità (che è impossibile) tra i palazzi?
    E la termithe, basta un pò di ruggine per fare una prova.
    Ti rendi conto delle cazzate che scrivi?
    Chi lo afferma poi ... steven jones, ex scienziato militare della base di los alamos ... e ho detto tutto.
    Sono stato sospeso perchè ero scomodo, posso rientrare quando voglio, consapevole di durare poco.
    Gli insulti, se Nyko và a vedersi le discussioni, si renderà conto del trattamento che riceve chi parla di no plane, nel vostro caso sono complimenti.

    RispondiElimina
  16. A sud della torre non c'era nessuno.

    RispondiElimina
  17. Dove sono questi video?
    Dove sono i testimoni che hanno visto e filmato un oggetto che passa a 800 Kmh?
    Non è roba da turisti con apparecchiature amatoriali una ripresa del genere.
    I video che circolano non sono affatto amatoriali, ma fatti (e taroccati) da professionisti di riprese e computer grafica.
    E sono dei falsi, pure malfatti.
    Molti disinformatori erano in strada quel giorno, e ne sono stati beccati parecchi.
    I pompieri non sono molto attendibili, basta vedere la messinscena del video del primo schianto per capirlo.

    RispondiElimina
  18. Ma certo, è chiaro: tutto falso. I testimoni che hanno visto e filmato gli aerei sono disinformatori, i pompieri che hanno visto gli aerei sono disinformatori, a sud della torre sud c'era un deserto (lol) e quelli che erano lì e han filato gli aerei sono disinformatori ecc.. ecc..

    Non fa una piega.

    RispondiElimina
  19. "Dove sarebbero le prove di aerei radiocomandati?"

    Non hai capito: la prova sono i testimoni che hanno VISTO e FILMATO gli aerei. I droni sono un altro discorso... ma gli aerei C'ERANO.

    "E la termithe, basta un pò di ruggine per fare una prova."

    Balle. Leggiti lo studio di Harrit et al. e ascoltati le interviste di chi ha partecipato all'analisi dei materiali. Non sai nemmeno che cos'è o come si scrive la nano-thermite, quindi ti consiglio di approfondire l'argomento.

    RispondiElimina
  20. "Sono stato sospeso perchè ero scomodo"

    No, sei stato sospeso perché insultavi la gente: Nyko è abbastanza intelligente per capire da solo da che parte sta il marcio, non c'è bisogno che lo aiuti.

    "A sud della torre non c'era nessuno. "

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH xDDDD

    Come no! Una città con milioni di abitanti e a sud della torre sud non c'era nessuno! Peccato che ci sono decine di video che ti smentiscono, ma siccome sei capace di dirmi che son tutti falsi (non si sa chi è andato a casa di tutti gli abitanti di new york a sequestrare o falsificare i video), ti passo la testimonianza di un pompiere:

    http://www.youtube.com/watch?v=1IYlEVCpG_0

    Al minuto 2:32 afferma di aver visto un grande aereo scuro impattare contro l'edificio. Pagato dalla CIA per mentire anche lui? :-))

    RispondiElimina
  21. c'è un pò di confusione in questi commenti,
    mi sà che ne è sparito pure qualcuno

    RispondiElimina
  22. Io non li ho cancellati... non guardate me!!
    ;P

    RispondiElimina
  23. Più osservo i video presenti su
    http://www.cluesforum.info/
    e più mi sembra di vedere
    http://www.youtube.com/watch?v=iuEIsR0aOUo
    Quindi, la domanda che mi pongo è:
    "Perché realizzare filmati falsi?"
    Si tratta solamente di rinforzare il desiderio di vendetta e rendere più facile da "digerire" l'applicazione di norme coercitive come il "Patriot Act" o l'aumento di fondi stanziati per il PNAC, o c'è dell'altro?
    Perché, a questo punto, non mi stupirei se anche la teoria Ghost-Plane o No-Plane fosse reale
    http://www.youtube.com/watch?v=QNXmgF2yAEc&playnext=1&list=PLD5B84D455BF75F3A

    RispondiElimina
  24. La teoria Ghost-Plane o No-Plane non può essere reale per il semplice motivo che non esistono video o testimoni che, a visuale sgombra, abbiano visto o ripreso la sola esplosione della torre sud senza l'aereo.

    RispondiElimina
  25. Decalagon, tanto per capirci, tu a quale delle seguenti versioni credi?
    1) Teoria ufficiale, sono due Boeing 767;
    2) Teorie "altre", sono due Boeing 767, ma teleguidati (vedi p.o.d. ecc.);
    3) Teorie "altre2", sono due aerei (non Boeing 767), teleguidati;
    4) Teoria "altre3", sono due aerei (non Boeing 767, ma lo diventano tramite taroccamento delle immagini) teleguidati;
    e mi fermo qui, perchè la
    5) Teoria "No-planes" variante 1, sono missili taroccati in aeroplani;
    e quella a cui non credo neanche io, ovvero la
    6) Sono ologrammi, si è trattato di mine inserite preventivamente nelle torri;
    mi pare di aver capito non collimare con le tue certezze audiovisive

    RispondiElimina
  26. Ti ho già risposto su Luogocomune, andiamo avanti lì altrimenti diventa problematico per me seguire due discussioni identiche su due siti differenti :-P

    RispondiElimina
  27. United States of America v. Sir Isaac Newton

    http://www.youtube.com/watch?v=Wt8yukLeSJo&feature=related

    Neoprog

    RispondiElimina
  28. Ore 08.50. Una ragazza di nome Karen manda un sms:
    "Cnn said they think it was a plane that hit the bldg."
    "La Cnn pensa sia stato un aereo a colpire il palazzo."

    Ore 08.51. Un altro sms, di una ragazza che si chiama Teresa, dice:
    "The World Trade Center has just blown up, we seen the explosion outside our windows."
    "Il World Trade Center è appena stato fatto saltare in aria, abbiamo visto l'esplosione fuori dalle nostre finestre."

    Ancora:
    "A small plane crashed into the World Trade Center in N.Y. just now."
    "Un piccolo aereo si è appena schiantato nel World Trade Center a New York."

    Ore 09.03:
    "Huge explosion just rocked the World Trade Center, the second tower is now on fire."
    "Un'enorme esplosione ha appena colpito il World Trede Center, la seconda torre è ora in fiamme."

    ... continua su http://www.lateoriadelcomplotto.com/2012/05/la-teoria-del-complotto-no-plane.html

    RispondiElimina

Per approfondimenti...